- Parrocchia di Montefalcione

 

 

23 aprile 2017

 

II Domenica di Pasqua 

Festa della Divina Misericordia    

 

 

+ Dal Vangelo secondo Giovanni   

 

 

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati». Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo». Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!». Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.

 

Le parole delle donne, risuonate inattese all’alba del primo giorno, sono confermate ora, prima che si chiuda il giorno nuovo, quello del Cristo Signore, festa del Dio vivente: non solo ai viandanti incamminati verso Emmaus, o nel giardino a Maria di Magdala chi rimane nell’ombra del dubbio e si nasconde nel cenacolo è illuminato di luce nuova

 

Fuori è il tramonto, ma dentro, nel cenacolo e nel cuore, è spuntato un nuovo giorno; il sole che sembra scendere all’orizzonte indica un nuovo cammino ai discepoli a tutti, anche a chi nella prima liturgia cristiana era assente e ancora resta incerto, a chi vuole toccare con le sue mani la Vita che tutti dicono sia rifiorita dal sepolcro

 

La pace, dono del Risorto nel primo giorno della pasqua cristiana, ritorna ancora è l’offerta disponibile sempre, portata da lui ad ogni appuntamento con i suoi amici; è la conferma della piena riconciliazione tra il Padre e l’umanità intera dono del Risorto affidato ai pochi presenti perché raggiunga tutti gli uomini

 

Come ogni luce inizia con un’esile fiammella, incerta e fragile al vento, e diventa fuoco vivo che nessuna persecuzione o accusa riesce a spegnere nel cuore così da quel giorno risuona forte il messaggio che giustamente chiamiamo vangelo, la bella notizia che tutta l’umanità attende e desidera anche senza conoscerla ancora

 

A chi vive ora la festa della pasqua è confermato lo stesso vangelo e missione: portare la notizia che il prodigioso duello è stato vinto dal Signore della vita e chi sembrava sconfitto, Agnello immolato, vive immortale e dona la sua stessa vita affinché nessuno resti escluso dalla tenerezza e potenza salvifica del Padre

 

Lunedì   24 

Ore 20.00 In oratorio   incontro dei gruppi parrocchiali

Martedì   25 

Festa   di San Marco Ev. 

Settimo   Martedì di s. Antonio 

Ore 19.00 santa Messa

Mercoledi   26 

Ore 19.00 Catechismo   per ragazzi scuole medie e superiori

Giovedi   27 

Undicesimo   giovedì di Santa Rita 

 

Venerdì   28 

Ore 19.45 adorazione   eucaristica

Sabato   29 

Inizio   novena alla Madonna di Pompei 

 

 

Ore 15.30 Catechismo   per ragazzi scuole elementari

Ore 18.00 in san   Giovanni Santo rosario e Novena

Ore 19.00 Santa Messa

Domenica   30 

 

 

Orario Sante Messe:

ore 8.30 Monastero

Ore 10.00 in Santuario Santa Messa con   amministrazione sacramento della Confermazione

Ore 18.00 in san   Giovanni Santo rosario e Novena

Ore   19.00 Santa Messa 

 Prossimi appuntamenti     

5 maggio

Primo venerdì del Mese 

 

8 Maggio festa della Madonna di Pompei.

In san Giovanni Santa Messa ore 11.15 e a seguire Supplica 

Ore 19.00 Santa Messa 

 

19/29/21/22 Maggio

Triduo e festa di santa Rita 

 

25/26/27/28 Maggio

triduo e festa di San Feliciano

 

 

 

CINQUE PER MILLE ALLE ATTIVITA' PARROCCHIALI

 

anche quest’anno 2017

Destina l’otto per mille alla Chiesa Cattolica

e il

C I N Q U E  P E R   M I L L E

A SOSTEGNO

 DELLE ATTIVITA’ PARROCCHIALI

 

Indica nell’apposito spazio il

C.F. 92051720644

 … e non dimenticarti di

Firmare

 A TE NON COSTA NULLA

 e la NOSTRA

 Parrocchia

 può utilizzare i fondi

per le proprie attività!

G R A Z I E ! ! ! 

 

COME FARE 

 

Mod. PF 2017 (dichiarazione dei redditi) o Mod. 730

 

Coloro che presentano il modello 730 o il mod. PF devono compilare l’apposita "Scheda per la scelta della destinazione dell’8 per mille, del 5 per mille e del 2 per mille dell'IRPEF" e firmare nella casella “Chiesa Cattolica” facendo attenzione a non superarne i bordi per l’otto per mille e indicare nella casella “Sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative etc.” il c.f. 92051720644” e firmare sull’apposita riga anche qua facendo attenzione a non superarne i bordi per il cinque per mille.

 

Soggetti esonerati dal presentare i modelli PF 2017  o 730:

Se siete esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione, potete effettuare le scelte per la destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille dell’Irpef, presentando la "Scheda per la scelta della destinazione dell’8 per mille, del 5 per mille e del 2 per mille dell'IRPEF", in busta chiusa, entro il 30 settembre 2017:

  • allo sportello di un ufficio postale che provvederà a trasmettere la scelta all’Amministrazione finanziaria. Il servizio di ricezione della scheda da parte degli uffici postali è gratuito. L’ufficio postale rilascia un’apposita ricevuta;
  • a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (professionista, Caf, ecc.). Quest’ultimo deve rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta attestante l’impegno a trasmettere la scelta. Gli intermediari hanno facoltà di accettare la scheda e possono chiedere un corrispettivo per l’effettuazione del servizio prestato.

La busta da utilizzare per la presentazione della scheda deve recare l’indicazione “Scheda per le scelte della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef”, il codice fiscale, il cognome e nome del contribuente. La scheda deve essere integralmente presentata anche se avete espresso soltanto una delle scelte consentite (8, 5 o 2 per mille dell’Irpef) e deve essere firmata anche nell’ultimo riquadro. (vedi il pieghevole allegato)

 

Visita della Madonna Pellegrina di Fatima 23 - 30 luglio 2017

Visita della Madonna Pellegrina di Fatima 23 - 30 luglio 2017 - Parrocchia di Montefalcione

    La Rettoria del Santuario di Fatima

in sintonia con il

Movimento Mariano Messaggio di Fatima in Italia

facendo seguito alla richiesta presentata il 15 gennaio 2016, seppure con congruo anticipo, di poter avere nella nostra comunità 

la visita della Madonna Pellegrina di Fatima

che sarà in Italia dal 22 aprile all’08 dicembre 2017

 in occasione del centenario della sua apparizione,

con lettera  prot. 00205 del 07 dicembre 2016,

ha accolto la richiesta

ed indicato quale periodo per la visita

nella nostra Parrocchia

dal 23 al 30 luglio 2017

 

Preghiere, novene, tridui, devozioni