26 febbraio 2017

 

VIiI Domenica del Tempo ordinario   

Non si può servire a due padroni!

 

 

+ Dal Vangelo secondo Matteo  

 

 

In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Nessuno può servire due padroni, perché o odierà l’uno e amerà l’altro, oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete servire Dio e la ricchezza. Perciò io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita, di quello che mangerete o berrete, né per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita non vale forse più del cibo e il corpo più del vestito? Guardate gli uccelli del cielo: non séminano e non mietono, né raccolgono nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non valete forse più di loro? E chi di voi, per quanto si preoccupi, può allungare anche di poco la propria vita? E per il vestito, perché vi preoccupate? Osservate come crescono i gigli del campo: non faticano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. Ora, se Dio veste così l’erba del campo, che oggi c’è e domani si getta nel forno, non farà molto di più per voi, gente di poca fede? Non preoccupatevi dunque dicendo: “Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo?”. Di tutte queste cose vanno in cerca i pagani. Il Padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno. Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. Non preoccupatevi dunque del domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso. A ciascun giorno basta la sua pena».

 

Non è un vangelo facile, quello di questa domenica, non risuona senza fatica oggi: le nostre assemblee toccate direttamente, e non più solo sfiorate, dalla crisi; è difficile sentirci dire “non preoccupatevi” se da tempo siamo senza lavoro con una famiglia da mantenere e un’età che offre poche opportunità di assunzione

 

Anche la preghiera di colletta cita le fatiche e le preoccupazioni di ogni giorno come avversari con cui fare i conti, come pericoli da fronteggiare con prudenza per non lasciarsi dominare dall’avidità e dell’egoismo, e restate fedeli all’unico Signore operando con piena fiducia per la libertà e la giustizia del Regno di Dio … e nostro  

 

Il Signore ci chiede di non preoccuparci,  di confidare in lui, che si prende cura di tutti; ci invita ad evitare l’altra crisi, quella che fa abbandonare le scelte e i valori morali, crisi che risulta ancora più negativa della povertà per mancanza di lavoro perché rischia di farci dimenticare anche l’orizzonte a cui guardare con fiducia

 

Questo vangelo può apparire come una luce puntata diritti negli occhi mentre vorremmo che ci illuminasse il cammino della vita e della fede sembra più un incoraggiamento per le nostre paure che una bella notizia che porta gioia questa parola esigente e provocante ci invita, e aiuta, a crescere nella fiducia in Dio

 

Ci chiede di affidarci pienamente a lui e di prenderci cura gli uni degli altri certi che la sua provvidenza non è un fatto miracoloso, che cade dal cielo, perché il pane che spezziamo è fatto da piccoli chicchi di frumento, dono di ognuno, segno della condivisione tra noi che manifesta il prendersi cura di Dio per tutti i figli

 

VITA PARROCCHIALE

 

Lunedì   27 

Ore 8.00 Lodi   mattutine

Ore 8.30 santa Messa   ed esposizione del SS. Sacramento

Dalle 17. 45   adorazione guidata

Ore 18.30 Santa messa

Ore 19.30 Adorazione con i ragazzi del corso di Cresima

Martedì   28 

Ore 8.00 Lodi   mattutine

Ore 8.30 santa Messa   ed esposizione del SS. Sacramento

Ore 16.00 processione   eucaristica

Ore 17.00 Santa Messa   di conclusione delle Quarantore

Mercoledi   1 

S.   Ceneri 

Astinenza   e digiuno 

Ore 19.00 Santa Messa

Giovedi   2 

Quarto   giovedì di Santa Rita 

 

Venerdì   3 

Primo   Venerdì del Mese 

In san Giovanni

Ore 8.30 Santa Messa   ed Esposizione del SS. Sacramento

Ore 15.00 Coroncina   alla Divina Misericordia

In Santuario

Ore 17.45 Via crucis

Ore 18. 30 Santa Messa

Ore 19.15 Incontro   gruppo consolazione

Sabato   4 

 

Ore 15.30 Catechismo   per prima comunione e post comunione

18.30 Santa Messa

Ore 19.30 Santa Messa   a San Fele

Domenica   5 

I   Domenica di Quaresima 

 

Orario Sante Messe:

ore 8.30 Monastero

Ore 10.30 Santuario

Ore 16.30 Via Crucis sentiero Ripa

Ore 17.30 Santuario

Ore 18.30 Santa Messa a C.da Stazione

Ore 18,00 in oratorio Corso di Cresima   per giovani ed adulti

Ore 19.30 Corso in preparazione al   matrimonio in oratorio

 

 

Prossimi appuntamenti   

 

Dal 5 marzo e per tutte le domeniche di Quaresima

la Santa Messa vespertina sarà celabrata in

Santuario alle 17.30,

a conclusione della

via Crucis a Sentiero Ripa

con inizio alle 16.30

 

 

 

 

 

Esercizi spirituali in Parrocchia e S. Quarantore - 18 - 28 febbraio 2017

Esercizi spirituali in Parrocchia e S. Quarantore - 18 - 28 febbraio 2017 - Parrocchia di Montefalcione

“Ecco! Sto alla porta e busso”. È la visione di San Giovanni nel libro dell’Apocalisse. Il Signore è alla porta del cuore chiedendoci di diventare familiari con lui.

È il grande mistero della nostra vita. Dio continua a cercarci, continua a sperare che il dono che Egli ci ha fatto, l’esistenza, sia segnata dalla logica dell’amore e dalla disponibilità a convertire noi e il mondo .

Ci apprestiamo a celebrare,  anche quest’anno, gli esercizi spirituali al popolo.

L’atteggiamento più appropriato per viverli bene è quello di accoglierli ogni volta come tempo favorevole per la nostra conversione. Un cristiano che non si converte è un cristiano tiepido che non segna la sua vita e la lascia in balia degli eventi. Ogni giorno è tempo di grazia, ogni giorno è riscoprire che Dio è con noi, ogni volta Gesù è alla porta del nostro cuore in attesa che gli apriamo e lo ammettiamo alla nostra casa. Bisogna, però, prendere coscienza di questo dono, cioè  di essere fatti oggetto di un bene esclusivo e particolare.

Saremo accompagnati in questa riflessione da Padre Michele Prata, francescano del convento di Vitulano coadiuvato dalle nostre sorelle Marianna e Marinella, domenicane di Prato.

Chiamati a adorare l’amore che si dona nell’Eucarestia, le SS. Quarantore saranno predicate da Don Mauro Di Domenica, Parroco di Santa Maria Assunta in Bagnoli sul Trigno (IS).

Il primo Marzo inizieremo la Quaresima e il tempo di preparazione alla Pasqua con la Celebrazione dell’imposizione delle ceneri alle ore 19.00 in Santuario.

Partecipiamo con animo grato ai vari appuntamenti, soprattutto  alle catechesi tenute dai sacerdoti ed accostiamoci con devozione e calma al Sacramento della Riconciliazione.

 

  

Spirito Santo vieni, 

diffondi un raggio della tua luce 

e rischiara le nostre menti. 

Rendici santi della tua santità, 

liberaci dal male e volgi al bene 

i nostri pensieri, le parole e le azioni. 

Riempi della tua ricchezza 

la nostra povertà, 

i nostri occhi della tua bellezza, 

perché solo ci prendiamo cura 

dei beni del cielo. 

Donaci la pace che non troviamo 

se la cerchiamo lontano da te. 

Fà che ti desideriamo, dolce presenza, 

che fai dimenticare le stanchezze. 

Riempici della tua grazia, 

perchè viviamo della vita dello Spirito. 

Imprimi in noi la tua Parola, 

conoscendola l’ameremo, 

amandola la metteremo in pratica. 

Senza di te nulla è buono. 

Piega i nostri cuori al bene, 

tu, che ci hai fatti rinascere tuoi figli, 

ricolmaci dei tuoi doni. 

Spirito di verità e di santità, 

insegnaci a vivere della tua grazia. 

Te la chiediamo come l’unico bene 

che possiamo stimare e cercare. 

Amen!

 

Beato Zefirino Agostini

 

 

Visita della Madonna Pellegrina di Fatima 23 - 30 luglio 2017

Visita della Madonna Pellegrina di Fatima 23 - 30 luglio 2017 - Parrocchia di Montefalcione

    La Rettoria del Santuario di Fatima

in sintonia con il

Movimento Mariano Messaggio di Fatima in Italia

facendo seguito alla richiesta presentata il 15 gennaio 2016, seppure con congruo anticipo, di poter avere nella nostra comunità 

la visita della Madonna Pellegrina di Fatima

che sarà in Italia dal 22 aprile all’08 dicembre 2017

 in occasione del centenario della sua apparizione,

con lettera  prot. 00205 del 07 dicembre 2016,

ha accolto la richiesta

ed indicato quale periodo per la visita

nella nostra Parrocchia

dal 23 al 30 luglio 2017

 

Preghiere, novene, tridui, devozioni