VITA SETTIMANALE

15 ottobre 2017 

XXVIII Domenica del Tempo Ordinario   

Molti sono i chiamati, pochi gli eletti! 

  +Dal Vangelo secondo Matteo   

 In quel tempo, Gesù, riprese a parlare con parabole ai capi dei sacerdoti e ai farisei e disse: «Il regno dei cieli è simile a un re, che fece una festa di nozze per suo figlio. Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non volevano venire. 
Mandò di nuovo altri servi con quest’ordine: Dite agli invitati: “Ecco, ho preparato il mio pranzo; i miei buoi e gli animali ingrassati sono già uccisi e tutto è pronto; venite alle nozze!”. Ma quelli non se ne curarono e andarono chi al proprio campo, chi ai propri affari; altri poi presero i suoi servi, li insultarono e li uccisero. Allora il re si indignò: mandò le sue truppe, fece uccidere quegli assassini e diede alle fiamme la loro città. Poi disse ai suoi servi: “La festa di nozze è pronta, ma gli invitati non erano degni; andate ora ai crocicchi delle strade e tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze”. Usciti per le strade, quei servi radunarono tutti quelli che trovarono, cattivi e buoni, e la sala delle nozze si riempì di commensali. Il re entrò per vedere i commensali e lì scorse un uomo che non indossava l’abito nuziale. Gli disse: “Amico, come mai sei entrato qui senza l’abito nuziale?”. Quello ammutolì. Allora il re ordinò ai servi: “Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti”. Perché molti sono chiamati, ma pochi eletti». 

Ancora una storia di offerta e rifiuto, di dono che solo pochi sanno riconoscere  per entrare nella festa che tutti attendono, sigillo delle nozze con l’Eterno il Dio fedele che ha promesso, svelato e via via attuato il suo progetto di amore un piano per rendere tutti i popoli un unico Popolo santo, comunità di redenti 

Ci sono cose umane che appaiono migliori delle parole dei profeti, interessi che mostrano subito il frutto che matura dalla fatica che chiede situazioni facili che nascondono il Dono e portano a rifiutarlo senza curarsene convinti di aver fatto la scelta migliore, quando si elimina chi è inviato da lui stesso 

Una fede non riconosciuta come dono che cambia la vita, festa senza fine e ritenuta insieme di regole impossibili, retaggio del passato, riservato ai deboli oppure proposta educativa per i piccoli, sapendo bene che la abbandonano ben presto quando sembra che la vita sorrida solo se lontano da lui, ignorando le sue parole 

E chi ci parla di Dio viene messe in disparte, come fastidio da eliminare come disturbo sulla libertà di pensare e agire senza alcun riferimento vero pensando che solo nella libertà più sfrenata troviamo la gioia vera, la soddisfazione e considerando la fede come peso che rallenta nella orsa verso il successo 

Ma Dio sa trovare strade nuove, nuove vie per portare il suo invito a tutti lui non intende escludere nessuno dalla grande festa pensata per i suoi figli la celebrazione del suo patto di amore che coinvolge ogni uomo e donna, chiamati da lui e invitati a scoprire che la vera gioia sta nell’essere figli amati dal Padre 

Ci vuole un cambio di rotta, una scelta decisa, per non trovarsi rifiutati dalla festa come l’invitato che si presenta senza abito nuziale, manifestando di non essere pronto, convinto forse che l’insistenza nell’invito non chiedesse un impegno serio, vero… e che la bontà di Dio fosse un gioco a cui legarsi senza tanta fatica e fedeltà 

Lunedì   16 

Ore 19.45 Consiglio   pastorale

Martedì 17

Ore 20.00 Incontro   caritas

Mercoledi   18 

Festa   di San Luca Ev. 

Ore 19.00 Corso di   cresima per ragazzi scuola media

Giovedi   19 

 

Ore 19.45 Adorazione   eucaristica

Venerdì   20 

Ore 20.00 Incontro   catechisti

Sabato   21 

 

Ore 15.30 Catechismo   in preparazione alla Prima Comunione e Post-Comunione

Domenica   22 

XXIX   Domenica del tempo ordinario 

 

Orario Sante Messe

8.30 Monastero

10.30 Santuario

19.00 San Giovanni

Ore 18,00 in oratorio corso di cresima   per adolescenti

  

PROSSIMI APPUNTAMENTI

tutto il mese di ottobre Santa Messa Vespertina nella chiesa di san Giovanni  

 

Dal 29 ottobre la Messa vespertina sarà celebrata alle 18.30

 

1 novembre Solennità di tutti i Santi

Orario Sante Messe in Monastero

8.30

10.30

Ore 15.00 Da San Giovanni processione penitenziale verso il cimitero

e celebrazione della Santa Messa

 

Dal 2 all’8 novembre ottavario dei defunti al Monastero  

Preghiere, novene, tridui, devozioni